2020

LA FINE DELLE RENDITE

La dimensione degli stimoli fiscali e monetari che hanno messo in atto le banche centrali ed i governi delle economie avanzate è pari al 10% del PIL mondiale: per avere un metro di paragone considerate che durante la Grande Recessione del 2009 causata dalla crisi dei mutui subprime la dimensione dei vari piani di intervento che vennero concepiti arrivava al 5% del PIL mondiale. La differenza con la precedente crisi finanziaria oltre che quantitativa è anche qualitativa: la reazione delle autorità sovranazionali è stata in questo caso fulminea e tempestiva, mentre tra il 2008 ed il 2010 l’azione di…

UNA NUOVA BOLLA IMMOBILIARE

La crisi dei mutui subprime del 2008 ha creato le condizioni socioeconomiche per far nascere e crescere una delle più grandi e prestigiose aziende mondiali operanti nella sharing economy, vale a dire AirBnB. La società è nata ad inizio del 2008 da due studenti di San Francisco i quali per far fronte alle proprie debenze universitarie decisero di affittare alcuni posti letto all’interno della abitazione in cui erano in affitto. I letti vennero ricreati utilizzando degli airbed ossia dei materassini ad aria. Quell’idea scapestrata rappresenta la base del business model di AirBnB che all’inizio si chiamava airbedandbrekfast.com proprio perchè…

ASPETTANDO L’HALVING

Il 2020 è iniziato male anche per la criptosfera: durante la seconda metà del 2019 l’enfasi mediatica che narrava l’evoluzione delle quotazioni delle principali criptovalute ad alta capitalizzazione si focalizzava sulla convinzione trasversale di numerosi attori di mercato che i digital assets avrebbero dimostrato tutto il loro potenziale di crescita in concomitanza di una nuova crisi finanziaria che avrebbe potuto verificarsi nei mercati tradizionali. Purtroppo non è stato così. La criptosfera ha dato dimostrazione di essere correlata positivamente all’andamento dei mercati azionari principali disattendendo le migliori aspettative. Il Bitcoin ad esempio è crollato da 10.000 dollari ai quasi 4.000…

LA DISRUPTION REVOLUTION

Fino a qualche settimana fa la maggior parte dei piccoli risparmiatori ed investitori italiani si chiedeva quanto stesse perdendo il proprio patrimonio finanziario a fronte del consistente repricing di tutte le attività finanziarie quotate sulle principali borse mondiali. Passata la fase emotiva dovuta a paura, confusione ed incertezza, adesso inizia la fase riflessiva. Si inizia a comprendere che il momento epocale che stiamo vivendo rappresenta almeno finanziariamente più una opportunità che una minaccia. Proprio per questo chi investe il proprio denaro è consapevole che deve comprendere come trarre beneficio dalla global disruption revolution. Questo termine condensa e riassume i…

LE DUE FAZIONI EUROPEE

Sono due mesi che ormai è stato imposto il lockdown in Italia. Sono due mesi che il mainstream mediatico dedica tempo e risorse giornalistiche ad approfondire ed analizzare il fenomeno della propagazione e gestione del contagio della Polmonite di Wuhan. Sono due mesi che abbiamo visto le autorità sovranazionali europee scontrarsi ed imballarsi dialetticamente su tutto: come, quanto e quando aiutare le nazioni europee. Eurobond, MES, SURE e Recovery Fund non se ne può più. Non è possibile istituire una linea d’azione comunitaria trasversalmente condivisa: ogni volta che una nazione europea manifesta il desiderio di dare avvio ad un…

ANALOGIE CON LA PESTE NERA

Siamo nani sulle spalle di giganti. Così sostenava Bernard de Chartres, un filosofo francese vissuto all’inizio del XII secolo: studiare ed analizzare la storia del passato ci aiuta a conseguire un maggior acume per comprendere ed ipotizzare il futuro prossimo. In un periodo storico in cui tutta l’umanità sta facendo i conti con una nuova pandemia e soprattutto i suoi effetti socioeconomici, analizzare quanto accade oltre sette secoli fa ci può aiutare ad essere più preparati anche intellettualmente ad affrontare i nuovi cambianenti conseguenti la diffusione del contagio del coronavirus di Wuhan. Partiamo pertanto facendo un excursus sulla Peste…

IMMOBILIARE E PANDEMIA

Le proiezioni matematiche con i dati attuali stimano un possibile arresto del contagio in Italia per il mese di giugno: sostanzialmente per inizio estate si ipotizza l’interruzione dell’aumento del numero di contagiati complessivi. Ora se abbiamo imparato qualcosa da questi primi tre mesi dell’anno è che non puoi fare affidamento né sull’OMS, né sul Ministero della Salute e né tanto meno sui virologi italiani, i quali si sono contraddetti ripetutamente in più occasioni in misura anche piuttosto imbarazzante. Sempre l’establishment medico suppone che il numero di contagiati effettivi sia almeno di cinque o sei volte maggiore a quello effettivamente…

IBERNAZIONE ECONOMICA

Sta andando in scena il più critico esperimento socioeconomico del mondo che mai sia stato concepito anche in termini accademici: sto parlando dell’ibernazione economica. Il vocabolo è stato coniato per la prima volta la scorsa settimana dal primo ministro spagnolo, Pedro Sanchez, per descrivere gli effetti del più ferro shutdown che in questo momento si sta realizzando in Europa. La Spagna è l’unica nazione al mondo interamente posta in ibernazione economica per un periodo di almeno due settimane in cui solo le attività ritenute essenziali continueranno ad essere mantenute in stadio vitale. Si tratta di una misura estrema per…

PASSATO IL PEGGIO ?

La perdita di fiducia degli operatori istituzionali è stata uguale se non superiore a quella vissuta durante il 1987 o il 2008: la domanda che ora tutti si pongono è se il peggio, almeno sul piano finanziario, sia passato o abbia raggiunto il suo culmine finale. La terza settimana di marzo ha infatti portato l’indice azionario statunitense S&P500 a sfiorare i 2200 punti producendo pertanto un crollo complessivo di 1200 punti in appena un mese: in percentuale si parla di una contrazione del 35% nel suo complesso, tra le più corpose nella storia dei mercati azionari se rapportate alla…

CHE COSA CI ASPETTA

Il 2020 sarà peggiore del 2008, molto più impattante. La Grande Recessione del 2008 fu una crisi finanziaria per eccesso di debito di bassa qualità che si trasformo in una crisi economia mondiale. Il 2020 è l’esatto opposto: un arresto coatto e sistematico della maggior parte delle attività economiche per contenere il propagarsi della Polmonite di Wuhan si è trasformata in una crisi finanziaria mondiale. Questa volta è molto peggio del 2008 in quanto le banche centrali mondiali hanno limitati mezzi ordinari di intervento e proprio come dodici anni fa si stanno muovendo in assenza di coordinamento congiunto. Nel…