Vai agli altri articoli

LE LEGGI SULL’IMMIGRAZIONE

Alla fine degli anni Settanta in Italia vi erano meno di 400.000 immigrati, tutto sommato un quantitativo di individui non autoctoni che non creavano alcun tipo di fastidio e che tanto meno avevano pretese dallo stato sociale o dalle istituzioni costituzionali. Ricordiamo che in quell’epoca internet e la globalizzazione non erano ancora stati concepiti. Per avere un primo segnale di disagio sociale in Italia dovuto ad una immigrazione di massa non qualificata dobbiamo andare all’inizio degli anni Novanta, nel 1991 per la precisione, quando il Bel Paese era interessato da fenomeni di immigrazione clandestina provenienti dall’Europa Orientale piuttosto che…

IL TOKEN TESIS

In queste prime settimane di lancio istituzionale di Metesis abbiamo ricevuto notevole apprezzamento e consenso su diversi fronti per l’intera prospettazione della nostra offerta politica. Ovviamente non sono mancate anche alcune critiche, legate alla scelta di voler conseguire alcuni obiettivi considerati troppo contro corrente come la proposta di abrogazione della Legge Merlin o la proposta di regolamentare la vendita controllate di alcune sostenze stupefacenti di uso comune che si devono considerare ormai reperibili con grande facilità ed in qualsiasi luogo, segno questo che l’attività di repressione non funziona e né tanto meno ne scoraggia la diffusione o l’utilizzo. La…

LA RICERCA DI RENDIMENTO

Il 2019 ormai sta volgendo al termine mettendoci nelle condizioni di poter fare alcune previsioni in merito al nuovo anno che abbiamo innanzi, un anno che si farà portatore di grandi cambiamenti sullo scenario mondiale. Tanto per iniziare ormai dobbiamo fare i conti con un ciclo economico globale ormai molto maturo che difficilmente potrebbe estendersi ancora al di là di ogni ragionevole dubbio. Il 2020 ha molta probabilità di essere l’anno della prossima recessione mondiale, questo considerati ormai i numerosi focolai di tensione geopolitica ed economica che si contano al momento in tutto il pianeta: le istanze separatiste tra…

UN NUOVO PARTITO POLITICO

Dopo oltre sei mesi di gestazione è nato METESIS, un nuovo partito politico in Italia, trasversale rispetto alle storiche correnti di pensiero della Prima e della Seconda Repubblica, che ha come missione statutaria quella di proporre e realizzare un elenco di riforme ed innovazioni economiche per il rilancio e lo sviluppo del tessuto imprenditoriale italiano. Il nome in realtà rappresenta un acronimo ossia Misure Economiche per un Tangibile Efficientamento e Sviluppo delle Imprese e dello Stato, le cui iniziali danno vita a Metesis appunto. La maggior parte delle richieste che mi sono arrivate in questi primi giorni di vita…

INSIDE OBAMACARE

Quali sono i due grandi interventi a sfondo politico che a distanza di tempo si ricorda ancora dell’operato di Barack Obama ? Il primo è il salvataggio orchestrato con Marchionne della Crysler, mentre il secondo è rappresentato dalla tanto osannata riforma sanitaria denominata Obamacare. La patetica stampa radical chic italiana ancora oggi esalta l’operato di Obama con la sua nota riforma sanitaria perchè grazie a quest’ultima ora vi sono oltre 35 milioni di americani che hanno accesso a cure mediche sanitarie. Non vi è niente di peggio che una narrazione giornalistica fuorviante per un lettore che cerca di comprendere…

PARLIAMO DI PROVINCE

Rappresenta uno dei temi di scontro e dibattito politico tanto controversi quanto spocchiosi di cui sentiamo parlare almeno da due decenni. Le provincie italiane: a cosa servono, quanto costano e perchè continuano ad esistere. Proviamo a fare luce su questo annoso tema politico che periodicamente riemerge nel confronto dialettico tra i vari partiti italiani. Qualche constatazione e qualche numero: le provincie purtroppo sono menzionate all’interno della Costituzione Italiana all’articolo 118 il quale attribuisce loro specifiche funzioni amministrative, ambiti di competenza ed una propria autonomia finanziaria per lo svolgimento delle loro funzioni, questo significa che sono anche dotate di potere…

TALKSHOWCRAZIA

Se vivete all’estero e cercate di rimanere aggiornati su quanto accade sul vostro paese d’origine, su quello in cui state vivendo ed anche su quasi tutte le altre nazioni occidentali, allora vi dovete affidare ai mass media obsvers stranieri ed ai vari contenitori mediatici di commento politico in ambito televisivo. Ci si rende conto in poco tempo che l’Italia ha ancora una configurazione mediatica decisamente atipica rispetto alle altre economie occidentali. Sul piano pratico significa che all’estero l’opinione pubblica la fanno piu i canali di informazione tematica online od anche la programmazione delle stesse pay per view con offerte…

CIPRO E L’IMMIGRAZIONE

L’immigrazione selvaggia rappresenta da tempo ormai il principale tema di dibattito politico in Italia: nei talk shows i vari opinionisti chiamati in causa si scannano uno con l’altro nel difendere le proprie convinzione ideologiche. Vale la pena di ricordare a chi legge che l’immigrazione e l’accoglienza in Italia impattano pesantemente sui conti pubblici: stando alla Legge di Bilancio 2019/2021 possiamo citare 2.4 miliardi nel 2016, 3.2 miliardi nel 2017, 3.65 miliardi nel 2018 e 3.38 miliardi nel 2019. L’immigrazione e l’accoglienza ormai assorbono piu risorse della ricerca ed innovazione (Missione 17) alla quale sono destinati 3.31 miliardi per competenza…

ANCORA TRUFFE FINANZIARIE

A fronte delle varie richieste pervenutemi dalla community di YouTube racconto la narrativa di un nuovo tentativo di adescamento finanziario di cui sono stato oggetto telefonicamente qualche settimana fa. Ho notato che questo tipo di informazioni è particolarmente gradita in forza ormai del proliferare di servizi truffa legati al forex, ai CFD ed alle opzioni binarie. Suppongo che quanto sto per esporre sia già capitato anche a numerosi colleghi. Mi chiama una signorina con un inglese ciancicante, che presumibilmente era di nazionalità sovietica. Sul display del cellulare appare un numero con prefisso nazionale inglese. Mi fa presente che è…

LA SPESA SANITARIA PUBBLICA

Come è già stato spiegato in una clip precedente inoltrarsi nei meandri del Bilancio dello Stato non è cosa da tutti, occorre tanta competenza quanto masochismo. Deltronde una persona che lavora otto ore al giorno, sei giorni su sette, ha famiglia e figli da accudire, ha sempre meno tempo disponibile da dedicare a quello che non riguarda il lavoro ed il resto della sua vita: quando se ne torna a casa potete stare tranquilli che la voglia di capire come e quanto lo Stato spende il denaro dei contribuenti è presso chè tendente a zero. Comprendere il Bilancio dello…